St.Katharine Docks

Nel tempo mi è capitato di incontrare persone a cui Londra è indifferente o magari non piace proprio; poi ci sono persone che la amano. Che la amano alla follia, esattamente come me. Ecco, questo ho notato, se ami Londra la ami profondamente.

Il mio amore per Londra risale a tanti anni fa quando, appena diciottenne e con un dolore troppo grande nel cuore, l’ho vista per la prima volta. In effetti sono sempre stata un po’innamorata dell’idea di Londra, già da piccolissima, quando Sister Catherine ci insegnava le prime parole inglesi su quei libri pieni di disegni colorati che ci raccontavano di posti “lontani”.

St.Katharine Docks è uno di quei posti dove mi fermo ogni volta che vado a Londra. Sempre, una tappa fissa. Anche il mio piccino c’è stato, ben due volte. La prima, quando lui era un esserino minuscolo che nuotava nella mia pancia, mi sono seduta su una panchina qui, al sole di aprile, a mangiare Doritos contro la nausea e bere acqua aromatizzata al lime! (Benedetti gli inglesi che vendono queste acque, le uniche che riuscivo a bere con la nausea. Qui a Roma non sono riuscita a trovarle!). La seconda, quando pochi mesi fa, a giugno, si è addormentato proprio qui, nel suo passeggino.

In questo piccolo porto, fra la Torre di Londra e il Tower Bridge, nell’800 confluivano merci pregiate come tè, spezie, profumi, avorio, zucchero, rum, brandy e marmo, dall’Europa, dalla Indie, dall’Africa e dall’Oriente.

IMG_7641

Oggi è un piccola “oasi” incantata nel centro della città, fra i grattacieli e le orde di turisti in fila per la Torre, che ti accoglie con la sua bellezza elegante e silenziosa. Esci dalla metro, passeggi lungo il Tamigi, oltrepassi la Torre e sulla sinistra, fra i palazzi e gli uffici, quasi senza accorgertene, scopri l’entrata di St.Katharine Docks. La attraversi e ti trovi in un posto dove il tempo sembra fermarsi, soprattutto di mattina, silenzioso ed accogliente, dove fare una pausa dai ritmi londinesi a sorseggiare un caffè in tranquillità cullati dall’impercettibile dondolio delle barche ormeggiate.

Qui da cinque anni, ogni venerdi, dalle 11 alle 15 ha luogo “The good food market”, un mercatino dove è possibile assaggiare prodotti locali ed internazionali.

IMG_7642IMG_7643IMG_7644IMG_7645

Questo è uno dei miei posti del cuore, per il modo in cui mi sento quando sono qui, perché racchiude in sé tutta la bellezza senza tempo di Londra, mix di oggi e di ieri, di antico e di moderno, di tradizione e futuro.

 

Arianna

 

Annunci

6 pensieri su “St.Katharine Docks

  1. Ciao, leggere alcune frasi mi ha fatto tornare indietro nel tempo, sono state un tuffo al cuore e al ricordo della leggerezza dell’adolescenza.mi sono emozionata ed in un istante il filo dei pensieri si è srotolato ……un abbraccio Federica

    Piace a 1 persona

  2. “Se ami Londra, la ami profondamente”, quanto è vero! Io dico sempre che sto tornando a casa, perché è così che mi sento.
    E mi piace anche quello che scrivi: è bello trovare blog di travellers e non di tourists.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...